svegliARTI

IMG_6517Non credo che il buongiorno si veda dal mattino, anche perchè il mio mattino inizia troppo spesso troppo presto, con troppo shock, troppo freddo, troppo buio e troppa gente .

Stamattina alle 6.55 in tangenziale c’eravamo solo io, una macchina con due ragazzi che probabilmente rientravano dalla serata e tre camionisti.

Ma in queste mattine, Milano è proprio bella. Deserta e silenziosa. Il sole è sorto timido ed educato, ascoltando John Coltrane, e rendendomi spettatrice di un gran bel momento.

Sì, ok, un giontata che parte un po’ così va un po’ aiutata. E il più delle volte, fortunatamente, la giornata migliora. Non funziona sempre.

Oggi sì.

IMG_6534   IMG_6533IMG_6530

Mi sono sentita meglio, ma la mia faccia ed i miei capelli non sono stati, evidentemente, informati e coinvolti. Alle 10.00, al quarto caffè, ho pensato di andarne a bere almeno uno buono, sperando che il segno del cuscino tatuato negli occhi se ne andasse.

Niente.

Ma sto bene comunque: mi aspetta qualche giorno di impagabile, rigenerante ed appagante solo disegnare. Nient’altro, ma è tutto quello che mi serve. Non c’è nient’altro che mi faccia sentire così libera. Alla fine, assonnata impegnata in sbattimenti vari, resto prima di tutto una donna fortunata.

Buon fine settimana.

Angela

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

3 Comments

Alberto
Edit

Anche leggerti é piacevole. Cosi, mi pareva il minimo scriverti un “commento” per ringraziarti della “compagnia”.
Soprattutto pensando alla mia sveglia di domani delle 6:15 Buona serata!

angelavarani
Edit

Grazie Alberto! Ti sono vicina: in questa stagione la sveglia alle 6 è proprio una brutta storia! ahahah!

Alberto
Edit

L’aria fredda appena fuori le coperte, poi, ti incatena al letto!