emozionARTI tanto – #CARTOOMICS2017

Nel giugno del ’93 quando comprai il mio primo Dylan Dog ero ancora alle medie.

Era il N.81, me lo ricordo benissimo… “JOHNNY FREAK”. Credo, a mia umilissima opinione, una delle storie più toccanti del fumetto italiano, dove si tratta il tema della diversità e soprattutto dove ho pianto fortissimo.

Ideato e sceneggiato da Sclavi su un soggetto di Marcheselli e disegnato da Venturi, questo albo come tutti i Dylan Dog dal ’90 al 2016 ha una meravigliosa copertina di Stano che dal N.363  “passa il testimone” a Cavenago.

E, dal giugno del ’93, ho iniziato in modo regolare e compulsivo a leggere, comprare e disegnare fumetti. Tutti i fumetti e i libri illustrati che attiravano la mia attenzione. Ho copiato un numero indicibile di volte le immagini e le espressioni, le posture dei personaggi che amavo, per poi farli muovere diversamente rispettandone la fisionomia e l’identità… Molti personaggi mi hanno fatto talmente compagnia da sentirli come amici e di conseguenza provare un sincero affetto anche per chi li ha ideati.

Ero una ragazzina che abitava in un paesello nelle colline del piacentino. Ho iniziato a leggere e disegnare. Tanto. Spesso di notte sotto le lenzuola con la torcia per non svelare di essere ancora sveglia, oppure in una porzione “dell’armadio delle coperte” che avevo arredato con fogli e matite e nel quale mi arrampicavo come fosse la casa sull’albero per avere un posto solo mio. Sì, QUANTO DISAGIO! 😂😂 …e quanta tenerezza, anche…

Sabato 4 e domenica 5 marzo (2017) sarò al Cartoomics allo stand di Edizioni BD e J-POP MANGA con la mia variant cover de “Il cane che guarda le stelle – Racconti”, manga di Takashi Murakami, in uscita il 1° marzo.

La lunga premessa fatta, è per provare a spiegare perché, guardando il programma degli ospiti presenti al Cartoomics, scorrendo l’ordine alfabetico, per arrivare a Varani, ho letto nomi come Carlo Ambrosini, Angelo Stano, Gigi Cavenago, Roberto Recchioni, Leo Ortolani,… (per dirne alcuni… non mi odino gli altri…) e mi sono sorpresa con gli occhi lucidi.

Emozionata. Lusingata. Privilegiata.

Utilizzo questo blog anche per metterli in guardia, nel caso in cui capitassero su questo link. Se doveste vedermi al Cartoomics… EVITATEMI!

🏃🏃🏃🏃🏃🏃🏃🏃🏃🏃

Nel caso in cui vi incontrassi, c’è l’altissimo rischio che vi abbracci. Forse anche per qualche ora… è giusto mettervi in guardia. Ecco. E potrei anche piangere. 😂😂😂

Emozionata. Lusingata. Privilegiata.

Seriamente, mi commuove anche a scriverlo qui.

Mi commuove ricordare la mia adolescenza e il crearsi dell’amore e dell’urgenza di disegnare che poi mi ha sempre accompagnato. Mi commuove essere sempre stata una sognatrice, e anche se forse non sto andando da nessuna parte in particolare, il viaggio che sto facendo è bellissimo.

Angela

1 Comment

emozionARTI tanto – #CARTOOMIC2017 – Angela Varani